Pausa pranzo al lavoro: gli errori da non fare per la tua dieta

Consigli dieta
Pausa pranzo al lavoro: gli errori da non fare per la tua dieta
In un mondo sempre più frenetico numerosi impiegati si ritrovano a pranzare tutti i giorni all’insegna del panino veloce da mangiare in 10 minuti. Spesso, per quelli la cui pausa pranzo è molto risicata, il panino in questione è consumato addirittura in ufficio, davanti al computer. Le conseguenze per la salute possono essere molto rilevanti e per questo è necessario seguire alcuni consigli, specie per chi è a dieta.  

Pausa pranzo: stop al panino volante

Per molti il panino veloce è qualcosa di irrinunciabile tra un turno di lavoro e un altro. Nulla di male nel degustarsi un buon panino ogni tanto, ma questa non deve essere l’abitudine quotidiana. Esistono molti cibi alternativi che si possono mangiare anche quando si ha poco tempo: insalate pronte e torte salate sono tra i più diffusi, ma se in ufficio si trova un forno a microonde, ci si può ingegnare con ancora più ricette. Se poi la pausa pranzo fosse abbastanza generosa da permetterci di andare in qualche ristorante, trattoria o bar con cucina dove a poco prezzo si possano mangiare un buon piatto di pasta ed un secondo, tanto meglio. Fare un pasto completo e mangiato con calma (per quanto possibile logicamente) ci permetterà di ritornare al lavoro con più energia e motivazione rispetto a quando ingoiamo un panino al volo, magari ancora seduti davanti al computer.  

Panino sì, ma sano

Quando si sceglie di mangiare il panino durante la pausa pranzo, è bene comprendere come sia particolarmente importante la composizione degli ingredienti. I classici da bar come speck & brie, tonno e maionese o mortadella non sono esattamente ricette appropriate per chi desidera seguire uno stile di vita sano. Ancora peggio, chi si nutre tutti i giorni di kebab o hamburger, magari intrisi di salse. Tali bombe caloriche dovrebbero essere riservate come sgarro occasionale e non mangiate quotidianamente. Optare per panini leggeri e altrettanto gustosi (che si trovano pure in alcuni bar) come quelli con verdure grigliate o pomodoro e mozzarella è la scelta sicuramente migliore.  

Pausa pranzo al bar o portando il cibo da casa?

Se si ha il tempo per uscire a mangiare in un locale, è bene valutare se è sufficiente anche per mangiarsi un piatto caldo comodamente seduti. Soluzione migliore rispetto al divorare un panino al volo con i gomiti sul bancone. Se così non fosse, prepararsi il panino a casa la sera prima ci permetterà di risparmiare una voce di spesa ricorrente. Inoltre ci permetterà di sapere esattamente che cosa stiamo mangiando. Tutto ciò ci consentirà anche di riciclare eventuali avanzi della sera prima, risparmiando e permettendoci anche di mangiare cose diverse dal solito panino.   Sappiamo molto bene quanto il lavoro sia impegnativo e quanto sia difficile conciliarlo con uno stile di vita sano. A volte tuttavia basta davvero poco sforzo per migliorarsi in questo senso e ripensare a cosa mangiamo durante la pausa pranzo è molto utile. Ci consentirà di mangiare in maniera più sana e consapevole e, nonostante il tempo risicato a nostra disposizione, di goderci almeno per poco un momento di pausa. Tutto questo, senza arrivare agli eccessi di un impiegato che divora in un secondo un panino carico di salse davanti al computer.

Prodotti più acquistati

Prezzo scontato
€46,99
Prezzo di listino
€46,99
Prezzo scontato
€31,59
Prezzo di listino
€31,59
Prezzo scontato
€34,95
Prezzo di listino
€34,95
Prezzo scontato
€37,21
Prezzo di listino
€37,21

Prodotti desiderati

Non hai oggetti nella lista desideri.