Le migliori diete per perdere peso

Consigli dieta
Le migliori diete per perdere peso

Diete più seguite: ecco alcuni esempi

Conclusioni con uno sguardo alla dieta Herbalife

La dieta perfetta e adatta a tutti non esiste. Basti pensare solo a quanto il sesso e l’età siano parametri che influenzano notevolmente le basi di un piano alimentare per rendersene immediatamente conto. Oltre a questi, tanti altri fattori giocano un ruolo fondamentale nello stabilire le caratteristiche di quella che sarà la nostra dieta ideale.

Possiamo quindi affermare che solo dopo un’attenta analisi individualistica è possibile determinare, anche nel dettaglio, la tipologia di dieta più adeguata per ognuno di noi.

Esistono però delle prerogative che ogni dieta sana deve necessariamente rispettare per dare risultati a chiunque decida di intraprenderla.

Parliamo, in particolare, di ricerca di un deficit calorico e, di conseguenza, una analisi di quelli che sono gli alimenti che vengono inseriti all’interno del piano alimentare, le tempistiche secondo le quali questi vengono consumati e, naturalmente, un’occhio di riguardo deve essere rivolto anche all’attività fisica.

Ci vuole un po’ di dedizione per prepararsi ad una routine più sana, soprattutto se la si vuole seguire con costanza durante tutto l'anno. 

Ecco a quali aspetti dovresti dare importanza indipendentemente da quale dieta decidi di seguire:

 

  • Ottenere abbastanza energia: Il Dipartimento della Salute degli Stati Uniti, nella sua guideline alimentare, sostiene che la quantità salutare di calorie contenute in una determinata dieta vanno dalle 2.000 alle 3.000 negli uomini adulti e dalle 1.600 alle 2.400 nelle donne adulte, ma l'apporto calorico dovrebbe essere personalizzato in base al tuo livello di attività. Se stai cercando di perdere peso, 1.400 calorie negli uomini (e 1.200 per le donne) dovrebbero essere il minimo indispensabile. Un piano alimentare che scende al di sotto di questa quantità potrebbe non fornire nutrienti sufficienti nei pasti e il tuo metabolismo ne risentirà
  • Concentrati sulla riduzione dello zucchero aggiunto: gli uomini dovrebbero evitare di consumare più di 36 g di zucchero ogni giorno (25 g per le donne) secondo l'American Heart Association. Ma lo zucchero aggiunto nelle bevande contenenti caffeina, negli alimenti per la colazione, negli snack e nei dessert può facilmente influire sulla dieta. Innanzitutto, lavora sull'abbandono delle abitudini che ti portano a desiderare lo zucchero, quindi tieni d'occhio il numero di zuccheri in futuro (considera di prendere di mira lo zucchero se è il tuo tallone d'Achille)
  • Evita il sale in eccesso: la maggior parte del sodio in eccesso si nasconde negli alimenti confezionati ed elaborati, il che porta, a lungo andare, a malattie cardiovascolari e infiammazioni 
  • Rimani idratato: bere almeno 2 litri di d’acqua al giorno può aiutarti a sentirti più sazio tra i pasti. Potresti aver bisogno di più liquidi in base ai tuoi livelli d’attività e calcolare (ed assecondare) il tuo fabbisogno esatto può essere un vantaggio per la tua salute generale
  • Suda: soprattutto se stai cercando di perdere peso, far battere il cuore è importante, poiché una dieta sana è solo metà della fatica. Non è necessario iscriversi in palestra per fare almeno 30 minuti di attività cardio ogni giorno. Fare semplicemente qualche camminata può aiutarti in maniera determinante a perdere peso, che tu ci creda o no

 

Diete più seguite: ecco alcuni esempi

Diete più seguite

Ora che abbiamo evidenziato gli importanti aspetti che devono essere contemplati da una dieta equilibrata, aspetti a cui ognuno di noi deve sempre e comunque prestare massima attenzione, diamo un’occhiata ad alcune delle diete più note e seguite in tutto il mondo.

 

Dieta chetogenica (Keto)

Questa dieta ad alto contenuto di grassi, proteine adeguate e basso contenuto di carboidrati induce il corpo in uno stato cosiddetto di chetosi, in cui il corpo utilizza il grasso immagazzinato per produrre energia. La ricerca pubblicata su “Clinical Cardiology” suggerisce che la dieta chetogenica, o "keto", può essere un metodo efficace per perdere peso, ma per avere successo, devi seguire il piano in modo coerente e senza interruzioni, altrimenti non otterrai risultati.

Sebbene la dieta keto sia popolare tra le persone con diabete di tipo 2, dovresti evitare questa dieta se hai il diabete di tipo 1 o altri disturbi metabolici specifici.

Non importa quale sia il tuo attuale stato di salute, dovresti parlare con il tuo medico prima di iniziare la dieta chetogenica , secondo le raccomandazioni del “Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics”.

Uno dei maggiori ostacoli di questa dieta? Dire addio a pane e altri carboidrati.

Dovrai anche essere preparato ad affrontare alcuni dei notevoli effetti collaterali del piano, come diarrea, stitichezza, affaticamento, sbalzi d'umore, mal di testa e alitosi. Questi sintomi sono una parte comune della cosiddetta influenza cheto, che si verifica quando il tuo corpo si adatta a bruciare i grassi piuttosto che i carboidrati come carburante.

Scopri di più sulla dieta Keto nel nostro articolo specifico sull’argomento.

Dieta Paleo

Il concetto è quello di mangiare solo cibi (tra cui carne, pesce, pollame, uova, frutta e verdura) che sarebbero stati disponibili per i nostri antenati paleolitici. Ciò significa che i cereali, i latticini, i legumi, lo zucchero aggiunto e il sale sono tutti da evitare.

Una recensione pubblicata nell'agosto 2017 su  Nutrients suggerisce che la dieta può senza dubbio comportare una buona perdita di peso, ma l'Accademia di nutrizione e dietetica avverte che potrebbe anche causare alcune carenze nutrizionali, come quelle di calcio e vitamina D. Chiunque sia a rischio di osteoporosi dovrebbe quindi escludere di seguire questo tipo di dieta. 

Dieta Atkins

Questa dieta a basso contenuto di carboidrati e ricca di proteine esiste da decenni. In effetti, alcuni dicono che la  dieta keto è la nuova Atkins, sebbene questi popolari piani a basso contenuto di carboidrati siano notevolmente diversi.

Secondo il sito Web Atkins, il piano funziona in fasi, con un'indennità giornaliera di carboidrati molto bassa in quanto parliamo di circa 20, 40 o 100 grammi nella prima fase, il che significa che la dieta ti manderebbe in chetosi. Quanti carboidrati netti hai bisogno di stare sotto dipende dal piano che scegli. Puoi calcolare i carboidrati netti sottraendo le fibre e gli alcoli di zucchero dai carboidrati totali. Questo valore, sebbene sia un termine nutrizionale non ufficiale, può darti una stima di quanto un alimento potrebbe influenzare i livelli di zucchero nel sangue. A differenza della dieta chetogenica, ti è consentito di assumere più carboidrati mentre le fasi si susseguono.

Poiché la dieta è a basso contenuto di carboidrati, potrebbe non essere appropriata per chi è sotto insulina o ha il diabete e, poiché è ricca di proteine, dovresti evitarlo se hai una malattia renale.

Dieta DASH

Dal momento che la premessa della dieta è progettata per aiutare le persone che hanno la pressione alta, si raccomandano cibi a basso contenuto di sodio. 

La dieta DASH si concentra principalmente sulla riduzione dell'assunzione di sodio e sull'aumento del consumo di frutta e verdura.

La US News & World Report ha costantemente elencato la dieta DASH come una delle migliori diete nelle sue classifiche annuali.

Dieta MIND

La dieta MIND (o Mediterranean-DASH Intervention for Neurodegenerative Delay) è una sorta di ibrido tra la dieta DASH e la dieta mediterranea. Presenta alimenti destinati a rallentare la progressione o lo sviluppo del morbo di Alzheimer.

Da un lato enfatizza il consumo di verdure, bacche, fagioli, cereali integrali, olio d'oliva, pesce e vino, dall’altro richiede una riduzione generale dei grassi saturi. Poiché la dieta si concentra sul taglio dei grassi malsani e enfatizza il consumo di cibi integrali e freschi, le persone che seguono la dieta MIND possono riscontrare una perdita di peso, anche se non così effettivo.

Dieta low carb

Una tipica dieta a basso contenuto di carboidrati limita gli stessi a meno di 60 g al giorno, ma questo dato può variare.

Seguire questo tipo di piano alimentare può comportare alcune carenze nutrizionali e i bambini, così come le donne in gravidanza o in allattamento, dovrebbero evitarlo. La dieta a basso contenuto di carboidrati è la migliore per le persone che non amano i dolci e che preferiscono prodotti di origine animale.

Digiuno intermittente

Ci sono molti modi per affrontare il digiuno intermittente, i quali vanno dal digiuno per un certo numero di ore ogni giorno fino a un intero periodo di digiuno di 24 ore una o due volte alla settimana.  

L'idea è che il digiuno induca un lieve stress alle cellule del tuo corpo, aiutandole a diventare migliori nell'affrontare tale stress e possibilmente aiutando il tuo corpo a diventare più forte. Il verdetto sull'efficacia a lungo termine della dieta sulla perdita di peso è ancora in sospeso, secondo una revisione della ricerca animale preliminare pubblicata nel gennaio 2017 su Behavioral Sciences.

Ma i dati suggeriscono che l'approccio presenta ancora potenziali problemi, poiché la sua natura restrittiva può portare a mangiare troppo o abbuffarsi, suggerisce un articolo pubblicato nel giugno 2013 sul Canadian Medical Association Journal.

Infine, il digiuno intermittente non è sicuro per le persone con diabete di tipo 2 , i bambini, le donne in gravidanza o in allattamento o chiunque abbia una passato caratterizzato da disturbi alimentari .

Dieta Vegana e Vegetariana

Una dieta vegana o vegetariana è la migliore soluzione per le persone a cui non piace consumare prodotti animali, sia per motivi di salute e ambientali, sia per il benessere degli animali stessi. 

Ci sono molti benefici per la salute nel consumare più alimenti a base vegetale, come la riduzione delle malattie croniche.

Mentre i vegani non consumano nessun prodotto di origine animale, i vegetariani non consumano carne animale ma mangiano sia latticini che uova. Questi stili alimentari possono aiutare nella perdita di peso ma alcuni vegani e vegetariani possono diventare carenti di nutrienti specifici, come calcio, ferro, zinco e vitamina B12.

Dieta flessibile

Puoi pensare alla dieta flessibile come un piano per vegetariani part-time. Con questo approccio, le proteine vegetali, i cereali integrali, le noci, i semi, la frutta e la verdura saranno la base della dieta, con l'occasionale piatto di carne a fare da eccezione.

Poiché questa dieta non è così restrittiva come una dieta vegana o vegetariana tradizionale, potrebbe essere più semplice attenersi ad essa. 

Dieta mediterranea

La dieta mediterranea ha lo scopo di riflettere il modello alimentare delle persone che vivono nel Mediterraneo. Quindi pensa a: molte verdure, frutta, olio d'oliva, pesce, noci, fagioli, legumi e una moderata quantità di vino rosso e latticini.

La dieta può essere utile per la perdita di peso, oltre a ridurre il rischio di sviluppare patologie come: diabete, malattie cardiache e morbo di Alzheimer. È stata più volte classificata come una delle migliori diete da esperti di tutto il mondo ed è sicuramente un tipo di dieta facilmente sostenibile nel lungo periodo anche se, va rilevato, non comprende tutti gli alimenti estremamente salutari per l’uomo ma che non si trovano nel bacino del Mediterraneo.

Dieta del gruppo sanguigno

Questa dieta si concentra su uno stile alimentare basato sul tuo gruppo sanguigno.

Ad esempio, se sei di tipo O, dovresti seguire una dieta ricca di proteine concentrata su pollame, pesce e altre carni magre. 

Tipo B? Dovresti tagliare mais, grano saraceno, grano, lenticchie, pomodori, arachidi e semi di sesamo.

La dieta, che non vanta solide basi scientifiche, non prende in considerazione le condizioni di salute croniche e potresti sviluppare carenze nutrizionali basate sulla sua natura restrittiva.

 

Conclusioni con uno sguardo alla dieta Herbalife

Uno sguardo alla dieta Herbalife

Ogni dieta ha i suoi pro e contro e, ancora prima, ogni dieta è adatta ad una certa tipologia di individui escludendone per forza alcuni.

La dieta Herbalife ha come primo aspetto positivo quella di essere adatta praticamente a tutti, inclusi: vegetariani, vegani, celiaci e a chi soffre di diverse intolleranze alimentari.

Basandosi sulla sostituzione dei pasti con frullati veloci e pratici da preparare e portarsi in giro, incentivano l’assunzione di una routine d’alimentazione quotidiana più salutare, anche (anzi, soprattutto) se le nostre giornate sono particolarmente frenetiche e stressanti.

All’interno di ogni frullato è contenuto il giusto bilanciamento di ingredienti di qualità, i quali ci aiutano a mantenere un buon apporto di macronutrienti ogni giorno per non fare mancare nulla al nostro organismo.

Dimagrire non vuol dire mangiare meno ma mangiare meglio, Herbalife parte da questo concetto per garantire risultati concreti ai propri clienti, provare per credere.

Ecco quali sono i migliori prodotti Herbalife per iniziare a vedere i primi risultati senza dover fare grosse rinunce che renderanno la nostra dieta un peso insostenibile:

 

 

Inizia la tua dieta Herbalife, scoprirai come perdere peso con gusto e soddisfazione.

Prodotti più acquistati

€48,75
€32,53
Esaurito
€38,31

Prodotti desiderati

Non hai oggetti nella lista desideri.