Le Gambe che sembrano Macigni

Consigli dieta
Le Gambe che sembrano Macigni
Quali sono le cause che possono portare a gambe gonfie e a un dolore cronico degli arti inferiori, costringendoci, a volte, anche a letto? Si tratta di un disturbo sentito in particolar modo dalle donne, soprattutto in età da menopausa, anche se non è matematicamente certo. Le troppe ore di lavoro, alla scrivania digitando sulla tastiera, oppure in un negozio al completo servizio dei clienti, perennemente in piedi… due casi agli antipodi, che portano però lo stesso malessere: le gambe gonfie, stanche e pesanti. A volte si possono notare addirittura dei gonfiori, soprattutto nella zona delle caviglie, che nascondono una problematica al sistema linfatico causando ritenzione idrica. Ne consegue un possibile aumento di peso, debolezza, senso di cattiva digestione, e arti che pulsano e che fanno davvero molto male. Circa il 70% del peso totale è distribuito nella parte superiore del nostro corpo, mentre le gambe ne rappresentano solamente un misero 30%, e devono avere la forza di sorreggere tutto il resto. Negli anni abbiamo deformato la nostra postura, andando ad intaccare quello che si chiama ‘baricentro’, ovvero abbiamo modificato la normale distribuzione del peso, portandola da una corretta a una totalmente sbagliata, che grava in modo errato su un legamento piuttosto che su un altro. Da qui i dolori articolari, le gambe gonfie, e la vascolarizzazione non più efficiente di tutti i muscoli delle gambe. In questo articolo ci soffermeremo a capire i motivi e i comportamenti sbagliati che portano una persona ad arrivare alla sera con gli arti inferiori doloranti e, a volte, gonfi.

Perché ho sempre male alle gambe?

Escludendo malattie specifiche e particolari (trombosi, arteriopatie, blocchi di arterie…) delle quali discutere chiaramente con il medico competente, esistono delle lievi patologie curabili o meno che sono molto fastidiose e che portano a sentire dolore durante la cammina o mentre si sta semplicemente in piedi. Uno tra i tanti motivi potrebbero essere le vene varicose, che insorgono soprattutto nelle donne più o meno anziane, ma che potrebbero attanagliare gli arti anche di ragazze giovani, soprattutto per una questione genetica. In questi casi le gambe sono dolenti e gonfie, con una sensazione di calore e di prurito in corrispondenza delle vene in evidenza. I crampi muscolari, a seguito di uno sforzo notevole, oppure quelli che insorgono durante la notte, sono molto dolorosi ma non nascondono patologie gravi o che possano riguardare una cattiva circolazione sanguigna. L’importante è idratarsi a sufficienza e, a volte, integrare con potassio e magnesio. Esiste anche la sindrome delle gambe senza riposo, la cui causa è tuttora sconosciuta alla scienza, poiché gli esami clinici non rilevano generalmente alcunché. Si tratta di un vero e proprio disturbo del sonno dove il soggetto continua incessantemente a muovere gli arti inferiori, risvegliandosi ad ogni cambio di posizione. Spesso la soluzione è quella di fare una breve passeggiata in casa e ritornare a letto. In questi casi l’agopuntura può alleggerire i sintomi. La ritenzione idrica capita soprattutto in estate, con le alte temperature, o alle persone che mantengono a lungo una posizione statica. Il sistema linfatico diventa debole, e non riesce ad eliminare in modo sufficiente le tossine attraverso la circolazione cosiddetta ‘di ritorno’, ovvero quella che determina la risalita del sangue e della linfa dai piedi al cuore. In questi casi, anche soli 20 minuti di passeggiata al giorno possono davvero fare miracoli.

Prodotti più acquistati

Prezzo scontato
€46,99
Prezzo di listino
€46,99
Prezzo scontato
€31,59
Prezzo di listino
€31,59
Prezzo scontato
€34,95
Prezzo di listino
€34,95
Prezzo scontato
€37,21
Prezzo di listino
€37,21

Prodotti desiderati

Non hai oggetti nella lista desideri.