La farinata ligure: uno snack gustoso e proteico per la tua dieta

La Liguria: terra di sole e di mare. La terra della pasta al pesto e di molti altri sfiziosi piatti culinari. Tra le varie pietanze che questa regione offre, se ne trova una molto apprezzata sia nelle due riviere, sia al di fuori della Liguria: la farinata ligure. Una sottilissima torta salata a base di farina di ceci, molto gustosa e nutriente. Ideale per vegetariani e vegani, la farinata è il simbolo dello street food ligure. Si può trovare nelle focaccerie genovesi in Liguria e pure al di fuori (per esempio, a Milano) da mangiare per strada, oppure come contorno da ordinare nelle pizzerie da asporto in Liguria. In queste ultime viene spesso cotta nel forno a legna proprio come le pizze, risultando così ancora più gustosa. Viene infine servita anche in teglia nei ristoranti liguri, generalmente come primo piatto o antipasto.

La farinata risulta un piatto molto semplice e appartenente ad una tradizione culinaria povera. Un tipico esempio di come, con pochissimi ingredienti, sia possibile realizzare un piatto dall’elevato apporto nutritivo e decisamente sfizioso.

 

La farinata ligure: un piatto altamente proteico

Come detto prima, la farinata ligure risulta un piatto altamente proteico, essendo prevalentemente composta da farina di ceci. Trattasi di proteine vegetali, utili per mantenere un buon tono muscolare senza esagerare con alimenti di origine animale e senza sovraccaricare eccessivamente i reni. Inoltre la farinata, essendo un piatto completamente vegetale, è mangiabile da chiunque, anche da vegetariani e vegani.

Data la sua consistenza, la farinata non risulta neppure un piatto particolarmente dannoso per la nostra salute, anzi tutt’altro. Va comunque inserita adeguatamente nella nostra dieta, poiché la farinata non è solamente un piatto goloso e nutriente, ma è anche ricco di sale. Un eccessivo apporto giornaliero di sale è dannoso per varie ragioni, sia di salute (specialmente per reni e per il mantenimento di una buona pressione sanguigna), sia estetiche (troppo sale può favorire la ritenzione idrica).

Il primo errore da non commettere mai è quello di sfondarsi di vari etti di farinata pensando che sia un piatto che ci può solo fare bene: insieme alla farina di ceci assumerai anche una quantità spropositata di sale! Una fetta di farinata risulta invece un ottimo spuntino da mangiare per strada in compagnia, avendo cura di non esagerare con il sale negli altri alimenti.

 

La farinata ligure e le sue varianti.

La farinata può essere preparata semplice (solo con acqua, olio, sale e farina di ceci) oppure può essere arricchita con altri ingredienti per renderla ancora più gustosa. Per chi è a dieta, la farinata alle cipolle risulta una variante gustosa e sempre indicata a chi desidera mantenersi in forma senza rinunciare al gusto. Decisamente da abolire tipologie più ricercate (e che spesso si trovano solo in alcuni ristoranti della Liguria), come la farinata al lardo.

Per restare in forma senza rinunciare al gusto e al desiderio di affacciarsi a diverse realtà culinarie non serve molto. Se desideri provare la farinata, magari dopo una estenuante sessione di allenamento in palestra, non esitare a recarti in una focacceria genovese. Con circa €2.50 potrai assaporare questa sfiziosa pietanza ligure senza temere ripercussioni sulla tua dieta. L’importante è accompagnarla da un buon bicchiere d’acqua, avendo cura di non introdurre eccessivo sale nella propria dieta.