Controindicazioni Herbalife

Prima di assumere qualsiasi integratore ci si chiede sempre: ma farà davvero bene? Ci sono delle controindicazioni? O effetti collaterali? Vediamo la risposta per quanto riguarda le possibili controindicazioni Herbalife.

Possiamo dividere i prodotti Herbalife essenzialmente in due gruppi: Nutrizione Base e Integratori. Nella prima rientrano il sostituto di pasto Formula 1, gli snack proteici e l’integratore proteico Formula 3; nella seconda tutti i prodotti che servono ad integrare gli oligoelementi assenti nella nostra dieta: vitamine, fibre, sali minerali, acidi grassi Omega 3, etc.

E’ fondamentale sottolineare come i prodotti Herbalife non siano farmaci, ma cibo, per cui non hanno “effetti collaterali”. Anche in caso di sovradosaggio, gli inconvenienti saranno gli stessi che si hanno dopo un pranzo abbondante. Con questo articolo vogliamo dare alcune indicazioni su cui basarsi per verificare l’attendibilità di questi prodotti e dell’azienda Herbalife.

Le autorizzazioni

I prodotti Herbalife sono attualmente distribuiti in 96 Paesi del Mondo. In ogni Paese sono stati sottoposti ai controlli delle autorità e sono stati autorizzati dai ministeri della Salute prima di essere messi in commercio. In Italia tutti gli integratori alimentari Herbalife sono presenti nel Registro degli integratori del Ministero della Salute (su ogni etichetta del prodotto è verificabile il codice di riferimento).

L’etichetta

I prodotti rispettano le norme sull’etichettatura: l’elenco degli ingredienti utilizzati è sempre indicato ed è facilmente verificabile – anche con una veloce ricerca in Internet – come siano ingredienti naturali e totalmente innocui.

Il caso efedrina

Spesso quando si sente parlare male di controindicazioni Herbalife si cita il famoso caso dell’efedrina presente nei suoi prodotti.
L’efedrina è una sostanza tossica simile a composti come le anfetamine, che riduce l’appetito ma porta effetti collaterali a volta anche gravi, come infarto, ictus o ipertensione polmonare. Nel 2004 la Food and Drug Administration, autorità di regolamentazione del mercato alimentare e farmaceutico americano, ha vietato la vendita di preparati contenenti efedrina. Alcuni prodotti Herbalife commercializzati negli Stati Uniti contenevano questo composto, ma va sottolineato che, fin dai primi anni ’90, nei prodotti Herbalife commercializzati in Europa non è mai stato presente questo additivo.

I commenti negativi

Con una breve ricerca in Internet si possono trovare alcune decine di commenti negativi riguardanti l’utilizzo di prodotti di nutrizione Herbalife. Spesso si tratta di opinioni che rimbalzano da un sito all’altro ingigantendosi. A fronte di questi commenti negativi si potrebbe citare il fatto che l’azienda è da alcuni anni in crescita sempre maggiore, e ha raggiunto un fatturato annuo di 7.5 miliardi di dollari. Va anche detto che l’azienda offre, tramite i suoi distributori, la Garanzia Herbalife 30 giorni soddisfatti o rimborsati: se dopo aver provato il prodotto non ne sei soddisfatto, puoi restituirlo, anche consumato, e ottenere un pieno rimborso. Per esperienza diretta, possiamo assicurare che la percentuale di clienti che chiede il rimborso dei prodotti è praticamente nulla!

Gli effetti collaterali

Come già detto, i prodotti Herbalife sono cibo a tutti gli effetti. Eppure anche il cibo a volte ha degli effetti collaterali. Ad esempio, esagerare con l’assunzione di proteine oltre il proprio fabbisogno aumenta il lavoro del sistema renale. Infatti il nostro organismo non riesce a metabolizzare più di 20-25g di proteine ogni pasto. E’ bene sempre quindi attenersi alle indicazioni in etichetta dei prodotti, per evitare “sovradosaggi” e inconvenienti dovuti all’uso scorretto.

Condizioni patologiche particolari

In caso di particolari malattie, specialmente quelle che richiedono un regime alimentare molto controllato, è sempre bene far riferimento ai consigli del proprio medico. In particolare, alcuni esperti sostengono che il metodo Herbalife possa non essere indicato per soggetti che soffrono di malattie del fegato, diabete, ipertiroidismo. In questi casi chiedere il parere del medico è fondamentale per evitare controindicazioni Herbalife.

Perché Herbalife e non una nutrizione corretta

Herbalife non si propone come l’unico metodo in grado di garantire una corretta nutrizione. Il problema principale delle nostre diete però, è la presenza di cibi molto raffinati e trattati, che dunque fanno perdere molti oligoelementi essenziali al nostro organismo. Ad esempio l’uso delle farine bianche rende più veloce l’assimilazione dei nutrienti e diminuisce l’apporto di fibre al nostro corpo. Herbalife è dunque un metodo nutrizionale completo e corretto per il nostro organismo, che aiuta a integrare le diete tipicamente impoverite di nutrienti.